GRUPPO DI LAVORO “PEDAGOGIA DELLA SALUTE”

Il gruppo di lavoro Pedagogia della Salute è costituito da pedagogisti, psicologi, sociologi e informatici esperti nella ricerca sul campo, con l'adozione di metodi sia quantitativi che qualitativi. Essi hanno svolto ricerche nel campo pedagogico e sociale, grazie a progetti finanziati dalla Regione Puglia, dal Ministero dell'Istruzione Università e Ricerca, anche nell'ambito di Programmi di rilevante Interesse Nazionale (PRIN). Tali progetti hanno consentito di acquisire importanti competenze nel campo della gestione dei saperi informali e non-formali, nel funzionamento dei gruppi, nella mappatura dei bisogni, nella progettazione e valutazione di processi ed interventi formativi, nonché nello sviluppo di comunità di pratiche. Il Gruppo si è inoltre impegnato nella progettazione di software educativi e idonei alla riabilitazione.
Le finalità del nostro gruppo si possono così sintetizzare:
- incidere sulla relazione di cura,
- a modificare nei pazienti l'approccio alla terapia e al percorso di cura,
- a modificare gli stili di vita delle persone "sane", superando la loro resistenza al cambiamento, al fine di prevenire le malattie neoplastiche e cardiovascolari,
- contribuire all'equilibrio del paziente in un'ottica di benessere bio-psico-sociale.

BENEFICI NEL PER L'ALS/LE DERIVANTI DALL'ATTIVITA' DEL GRUPPO:
Le competenze maturate dal Gruppo di Ricerca possono utilmente essere impiegate dalla ASL per:
- Attività di progettazione e realizzazione di campagne per la prevenzione
- Supporto alla progettazione, realizzazione, monitoraggio e valutazione di interventi formativi
- Sviluppo di piattaforme informatiche per lo sviluppo di comunità di pazienti on-line e loro animazione
- Miglioramento della relazione medico-paziente, introducendo dei protocolli comunicativi ispirati al costrutto di "umanizzazione delle cure",
- supporto, adiuvante quello medico, nei confronti dei pazienti neoplastici e vascolari che devono
- essere sottoposti o sono stati sottoposti a trattamenti chirurgici e medici
- creazione di uno sportello che fornisca servizi di counseling rivolto ai pazienti, sia in modo individuale sia in piccoli gruppi,
- progettazione di un servizio di Customer Satisfation per valutare il gradimento da parte dei pazienti in cura presso l'Unità operativa;
- progettazione e realizzazione di un piano di mappatura dei bisogni di salute dei pazienti mediante raccolta, analisi e interpretazione delle loro Illness Narrative (narrative di malattia).
- Interventi per migliorare il clima organizzativo allo scopo di prevenire rischi di mobbing e di burnout
- Integrazione dei processi farmacologici di cura con servizi di supporto, consulenza e orientamento
- Formazione degli operatori sanitari

In particolar modo la ASL potrebbe sviluppare, grazie alla collaborazione col Gruppo di ricerca in Pedagogia della Salute, delle metodologie di intervento a carattere bio-psico-sociale volte a valorizzare il metodo narrativo in medicina.
L'assunto fondamentale che abilita un approccio clinico fondato sulle narrative di malattie è che esse non solo permettono di comprendere l'esperienza della malattia dal punto di vista del paziente e degli attori del processo di cura, ma costituiscono anche uno strumento di ricerca scientifica sulle dinamiche della sofferenza e i loro effetti sulla efficacia dei trattamenti. Tale metodologia rappresenta oggi un terreno di incontro possibile tra scienze umane e mondo medico-scientifico, in vista della definizione di un approccio interdisciplinare al complesso fenomeno 'SALUTE'.
Il Gruppo di Pedagogia della Salute ha posto in essere degli accordi di collaborazione con alcune associazioni di pazienti, tra cui l'Associazione non lucrativa onlus NEVA, che raccoglie pazienti, medici operatori sanitari, interessati a perseguire, con il loro apporto volontario, la riduzione della sofferenza e ove possibile il benessere dei pazienti colpiti da malattie di origine neoplastica e vascolare. Ha inoltre attivato dal 2011 una collaborazione con il medico chirurgo dott. Cosimo Mastria, Dirigente di primo livello del Reparto di Chirurgia dell'Ospedale di Galatina, il cui responsabile è il dott. Donato De Giorgi.

Sviluppi futuri
Il gruppo di ricerca intende continuare a sviluppare, a partire da specifici casi di studio da individuare in collaborazione con la ASL di Lecce, un filone di studi e metodologie di intervento a carattere bio-psico-sociale volte a valorizzare il metodo narrativo e il metodo autobiografico in medicina. L'assunto fondamentale che abilita un approccio clinico fondato sulle narrative di malattie è che esse non solo permettono di comprendere l'esperienza della malattia dal punto di vista del paziente e degli attori del processo di cura, ma costituiscono anche uno strumento di ricerca scientifica sulle dinamiche della sofferenza e i loro effetti sulla efficacia dei trattamenti.
Tale metodologia rappresenta oggi un terreno di incontro possibile tra scienze umane e mondo medico-scientifico, in vista della definizione di un approccio interdisciplinare al complesso fenomeno salute. Sulla base delle ricerche condotte si potranno definire linee generali strategiche di intervento in ordine all'educazione ambientale e alla salute, alla prevenzione, all'integrazione dei processi farmacologici di cura con servizi di supporto, consulenza e orientamento, alla formazione degli operatori sanitari. Intende inoltre promuovere un approccio di tipo sistemico in ambito medico, sensibilizzando gli operatori all'importanza dell'approccio interdisciplinare, il solo in grado di valorizzare la dimensione umana del paziente, apprezzabile solo a partire della considerazione della straordinaria ricchezza di equilibri che vengono a stabilirsi nel network umano in cui interagiscono il sistema psichico, neurologico, endocrinologico e immunologico, con influenze apprezzabili solo assumendo il paradigma della complessità.
A questo scopo dall'anno accademico 2011-2012 il Gruppo di ricerca in Pedagogia della Salute si è fatto promotore di un Master di II livello in "Pedagogia della Salute – Approccio Sistemico", in collaborazione con l'Ordine dei Farmacisti della Provincia di Lecce e l'apporto della Società Italiana di Psico-neuro-endocrino-immunologia.

 

Le news del gruppo

  • Libro Agrobiodiversita' e Management dei beni comuni +

    Si comunica che è da poco uscito il libro Agrobiodiversita' e management dei beni comuni.Il testo, come guida, si ascrive LEGGI
  • Evento "LA CURA di CHI CURA" LABORATORIO SULLA FORMAZIONE SISTEMICA - SUD Italia +

    Martedì 9 giugno 2015, alle ore 9.30 nell'Aula Multimediale del Palazzo Parlangeli dell'Università del Salento, l’Associazione Italiana Medicina e Sanità LEGGI
  • Convegno “Stili di vita e salute, l’importanza della corretta alimentazione e del movimento” +

    Venerdì 24 aprile, presso il liceo scientifico Leonardo da Vinci di Maglie, l’associazione Onlus "N.E.V.A" in collaborazione con il Gruppo LEGGI
  • Seminario “Epigenetica e Psiconeuroendocrino-immunologia, la Rivoluzione nelle scienze della vita” +

    Venerdì 13 Marzo, alle ore 11:30 nell'Aula Seminari del DREAM, il Gruppo di Ricerca Pedagogia della Salute del DREAM presenterà LEGGI
  • Seminario “Agricoltura, problematiche ambientali e rischi per la salute” +

    Giovedì 12 febbraio 2015, alle ore 11 nell'Aula Seminari del DREAM, il Gruppo di Ricerca Pedagogia della Salute presenterà il LEGGI
  • 1
  • 2