Giovedì 20 novembre 2014, alle ore 11 nell'Aula Seminari del DREAM, il Gruppo di Ricerca BioeGov presenterà il Seminario "Nuove frontiere in Italia della Sanità Elettronica”.

"Nuove frontiere in Italia della Sanità Elettronica" rappresenta uno degli incontri tematici sull'eGovernment e la biopolitica applicata alla sanità, promossi dal Gruppo di ricerca BioeGov del DREAM. Questo appuntamento è orientato a tracciare una teoria dell'e-Health, cioè della sanità ad "alta comunicazione" come straordinaria aggregazione in rete degli attori coinvolti nel processo, partendo dal Fascicolo Sanitario Elettronico. Entro il 2015 tutti i dati e le informazioni di salute dei cittadini italiani andranno dematerializzati nei grafi di reti e-Health regionali; queste ultime dovranno essere intercomunicanti a livello nazionale e poi europeo, con un profondo cambiamento dell'organizzazione e delle possibilità di fruizione delle cure da parte del cittadino.
Questo incontro, in particolare, vede come ospite il prof. Mauro Moruzzi ideatore in Italia del centro unificato di prenotazione (CUP) e che, assieme ad Achille Ardigò ha avviato, a Bologna, il primo sistema e-Care per l'assistenza home care alle persone anziane fragili. Ha diretto importanti progetti di sanità elettronica: la rete SOLE per il Fascicolo Sanitario Elettronico dell'Emilia-Romagna; l'Osservatorio Nazionale per la valutazione ed il monitoraggio delle reti e-Care del Ministero della Sanità. Attualmente lavora alla realizzazione del Fascicolo Sanitario Elettronico del cittadino.
Nel seminario sarà presentato il suo nuovo libro "La sanità dematerializzata e il Fascicolo Sanitario Elettronico", un libro di ampio respiro e di grande attualità, che anticipa e illumina i radicali cambiamenti in atto nel sistema assistenziale e il passaggio verso un welfare "a bassa burocrazia".

Locandina (pdf)

Articolo - (http://www.salutesalento.it)