GRUPPO DI LAVORO “ADVANCED MEDICAL DEVICES”

Il gruppo di lavoro "Medicazioni Innovative" del nascente DreAM è costituito da Ingegneri, Farmacisti, Biologi e Biotecnologi operanti nel settore delle nuove tecnologie applicate ai Biomateriali.
Le competenze e le metodologie proprie di tali ambiti hanno trovato applicazione nel campo biomedico soprattutto grazie alla forte tendenza alla interdisciplinarietà di questi settori.
La Tissue Engineering o Ingegneria Tissutale nasce proprio dall'unione delle conoscenze di ingegneria, scienze mediche e biologiche con l'obiettivo di creare sostituti biologici che consentano di migliorare, di riparare o di curare i tessuti danneggiati.
L'obiettivo fondamentale del gruppo di lavoro consiste nello sviluppo e prototipazione di smart material e medical device innovativi con proprietà rigenerative, antibatteriche e superassorbenti, per il trattamento delle ferite difficili.

BENEFICI PER L'ALS/LE DERIVANTI DALL'ATTIVITA' DEL GRUPPO:

In Italia più di 2 milioni di persone lottano ogni giorno contro le ferite difficili, ovvero lesioni non curabili con tecniche convenzionali. In particolare in base alla natura del processo di riparazione le ferite possono essere classificate come ferite acute o croniche. Le prime sono lesioni dei tessuti che guariscono completamente, con cicatrici minime, entro il termine previsto di 8-12 settimane mentre le seconde sono lesioni dei tessuti che guariscono lentamente, recidivanti e che non rimarginano entro 12 settimane.
Tali lesioni riguardano aree dermo-ipodermiche che non progrediscono attraverso le normali fasi della guarigione e non mostrano alcuna tendenza alla riparazione spontanea. Alcuni esempi di ferite difficili possono essere le piaghe da decubito, le ulcere vascolari, il piede diabetico, le ustioni, le lesioni da trauma e le brutte cicatrici.
Ancora oggi questo tipo di ferita rappresenta un problema importante, spesso poco conosciuto ed erroneamente affrontato da medici e operatori sanitari, anche nei paesi più avanzati.
La formazione di una ferita difficile è causata da molteplici fattori e la sua cura richiede quindi un trattamento che coinvolga più settori scientifici, per questo il gruppo prevede di stringere collaborazioni interdisciplinari sia a livello locale che a livello nazionale ed internazionale.
Le ferite difficili rappresentano un problema rilevante per il Sistema Sanitario Nazionale poiché, degenze prolungate incidono notevolmente sui costi di ospedalizzazione, con risultati di scarsa efficacia ed efficienza.
Inoltre terapie persistenti, reiterate e convenzionali, costituiscono terreno fertile per l'aumento dell'antibiotico resistenza, fenomeno preoccupante e diffuso, che concorre in modo considerevole al fallimento terapeutico e di conseguenza alla cronicità dell'evento patologico.
La collaborazione sul territorio mira ad unire le conoscenze e le competenze bio-ingegneristiche del nostro gruppo di lavoro con quelle dell'Unità Ferite Difficili del Reparto di Dermatologia dell'Ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, per introdurre terapie avanzate e alternative tramite l'utilizzo di device innovativi, al fine di ottimizzare l'iter diagnostico-terapeutico di pazienti con ferite difficili e di razionalizzare le risorse esistenti.
In tal modo sarà possibile ridurre i costi complessivi di ospedalizzazione, migliorare la qualità della vita, la gestione del dolore, la compliance al trattamento.
Un esempio di dispositivo medico attualmente in fase di sviluppo è composto da diversi biomateriali (collagene, fibroina e idrogeli superassorbenti) che consentono di favorire la rigenerazione della ferita, assorbire l'essudato e combattere la proliferazione batterica grazie alla presenza di argento antibatterico. Tale device costituirà pertanto un prodotto innovativo e con una spiccata potenzialità applicativa nel campo biomedicale.

Le news del gruppo

  • Il rigeneratore della pelle vince Start Cup Puglia +

    19 settembre 2014 - Gruppo di Ricerca Advanced Medical Devices del DREAM: Il rigeneratore della pelle vince Start Cup Puglia. Il LEGGI
  • Updates in neuroscience +

    1-4 luglio 2014 - Gruppo di Ricerca Advanced Medical Devices del DREAM: Updates in neuroscience. Peripheral Nervous System (PNS) in development LEGGI
  • 1