Andrea Tinelli

Andrea Tinelli

Responsabile

GRUPPO DI LAVORO “ENDOSCOPIA SPERIMENTALE, IMAGING, TECNOLOGIE E TERAPIE MINI-INVASIVE"

Il gruppo di lavoro GESI-TTMI del costituendo DReAM, è costituito tutti i medici delle varie U.O. chirurgico - cliniche. In tale i medici collaboreranno nello sviluppo di nuove tecniche endoscopico-chirurgiche, di nuove tecnologie e terapie mini-invasive diagnostiche-terapeutiche, con finalità di clinical management, di preparazione di una nuovo modello di processing e assessment diagnostico terapeutico e di sperimentazione per la minimally invasive therapy and technology.
A partire dalle competenze acquisite il LAB si propone di:

  • di sviluppare ed applicare nuove metodiche, strumenti e tecnologie nel campo medico-chirurgico
  • di creare nuovi dispositivi, materiali e strumenti clinico-chirurgici da brevettare in cooperazione fra l'università del Salento e la ASL Lecce
  • di dimostrare periodicamente gli applicativi della ricerca svolta nelle varie specialità mediche
  • di contribuire al Risk Management, per la possibile riduzione del rischio clinico ed i contenziosi medico-legali, che gravano nel bilancio della ASL Lecce in misura ben superiore ai 5 milioni di Euro

BENEFICI PER L'ASL/LE DERIVANTI DALL'ATTIVITA' DEL GRUPPO

Di seguito viene fornita una scheda sintetica delle più importanti ed innovative applicazioni cliniche che il Gruppo è in grado di fornire:

  • Interventi endoscopici e tecnologie mini invasive
    - Il gruppo di cui trattasi sviluppa nuove tecniche di intervento endoscopico e nuove terapie mini-invasive, da applicare nel campo della chirurgia ginecologica, generale, urologica, ortopedica, toracica, otorinolaringoiatrica, neurochirurgica, cardiochirurgica e oculistica. Il fine del gruppo sarà quello di: sviluppare ed applicare nuove metodiche, strumenti e tecnologie nel campo medico-chirurgico, ottimizzare le risorse umane e strumentali e ridurre i ricoveri ordinari con interventi open ad addome-torace-gola-cranio-articolazioni, favorendo gli interventi mini invasivi. Ciò porterebbe alla possibilità di le spese per ricoveri ordinari, incrementare i one day surgery, fornendo un elevato turnover ospedaliero, con aumento delle disponibilità di posti letto, con un significativo miglioramento del trattamento.
  • Attività
    - I proponenti si occupano di tradurre in immagini diagnostiche più accurate e affidabili, quelle provenienti dalle varie patologie addomino-pelviche, toraciche, testa-collo e ortopediche, in particolare in caso di neoplasie precoci. Studi recenti dimostrerebbero la possibilità di incrementare la diagnostica precoce in base a precursori della malattia individuabili in immagini da: Tomografia Computerizzata multi-slice, Risonanza Magnetica Nucleare (RMN), angiografia digitale, ecografia e scintigrafia. Il gruppo GESI-TTMI sta collaborando nello sviluppo di sistemi di analisi di immagine in grado di riconoscere la presenza di neoplasie in stadio iniziale, più aggredibile.
    - Il gruppo GESI-TTMI si propone di utilizzare la realtà virtuale all'interno di gruppi di medici, per sperimentare la formazione endoscopica e abbreviare la costosa e lunga learning curve, creando creare nuovi software, dispositivi e strumenti per l'utilizzo quotidiano. Il gruppo organizzerà: corsi di formazione sperimentale inter ed intra-aziendali, meeting e convegni nazionali e, possibilmente, internazionali, con incontri periodici di confronto sullo stato di avanzamento delle tecnologie impiegate.
    - Il Laboratorio si propone sia un miglioramento ed implementazione dello screening delle patologie oncologiche, eredo-familiari e benigne più diffuse, sia lo sviluppo della strumentazione in possesso della ASL Lecce e miglioramento dell'utilizzo della stessa, al fine di perfezionare, automatizzare e velocizzare le tecniche d'indagine diagnostiche (risparmio sui tempi e sugli errori diagnostici).
    - Un'altra finalità del gruppo è quella di creare processi sistematici, algoritmi e/o software per ogni singola unità operativa, da utilizzare nella diagnostica e nel monitoraggio dei trattamenti medico-chirurgici, soprattutto multidisciplinari.
  • Finalità
    - I proponenti cercheranno di: ridurre le spese gestionali per le consulenze strumentali e diagnostiche esterne, migliorare la funzionalità e velocità la gestione d'intervento clinico-terapeutico, di incrementare la qualità della diagnostica, del follow up e dei trattamenti medico-chirurgici, di ridurre i tempi di attesa per le risposte agli esami clinici, di aumentare l'efficacia e l'applicazione di planning clinici multi disciplinari e strumentali, di ridurre il tasso di fuga dei pazienti, sia intra-regionale che extra-regionale, e di promuovere gli investimenti aziendali e tecnologici nel DReAM da società e multinazionali.

 

Le news del gruppo

  • Conferito ad Andrea Tinelli il titolo accademico di Professore Aggiunto al Gruppo di Ricerca Internazionale di Medicina Traslazionale e Biomodelling +

    19 settembre 2014 - Gruppo di Ricerca Endoscopia Sperimentale, Imaging, Tecnologie e Terapie mini-invasive del DREAM: è stato conferito ad Andrea LEGGI
  • La ginecologia della Puglia premiata a Londra +

    Prestigioso riconoscimento scientifico alla Puglia, dalla British Medical Association (BMA) di Londra, che la settimana scorsa, ha consegnato il premio LEGGI
  • 1