Il DREAM, Laboratorio Diffuso di Ricerca Interdisciplinare Applicata alla Medicina, è il risultato di una collaborazione tra i più importanti enti pubblici della provincia di Lecce, ovvero l'Università del Salento e ASL/LE, ed ha come obiettivo il miglioramento dell'efficienza e della qualità dei servizi assistenziali sanitari, mediante il trasferimento di competenze, tecnologie, know-how dal mondo della ricerca a quello della salute.

Il DREAM ha come sede principale il presidio ospedaliero "Vito Fazzi" di Lecce, dove è allocato l'organo di coordinamento e molte delle attività biomediche, informatiche e di trasferimento tecnologico, ma i "nodi" della rete sono disseminati nei Dipartimenti e nei Laboratori dell'Università del Salento e dell'ASL_LE.

Il Laboratorio diffuso ha una vocazione fortemente interdisciplinare, unica nel suo genere nel panorama nazionale ed internazionale, che vede la collaborazione di aree biologiche, biotecnologiche e della biomedicina con settori della fisica, della statistica, dell'ingegneria informatica e dei biomateriali, oltre che l'attivo coinvolgimento delle aree giuridiche ed umanistiche, con il comune obiettivo di produrre ricerca di eccellenza i cui risultati possano essere immediatamente trasferiti alla pratica clinica.

Nel DREAM i ricercatori dell'Università del Salento condividono le loro esperienze, competenze e metodologie con i medici, i biologi e altro personale del ASL_LE; dal confronto quotidiano tra queste professionalità, emergono soluzioni a problematiche complesse, che hanno come obiettivo principale l'introduzione nella pratica clinica di nuovi e più avanzati approcci diagnostico-terapeutici e la possibilità di elevare il livello delle prestazioni assistenziali dell'azienda sanitaria locale.

Il DREAM costituisce il veicolo per l'introduzione di discipline biotecnologiche innovative come la genomica, la farmacogenomica, la proteomica, la spettrometria di massa, la metabolomica, la microrespirometria, la microscopia elettronica, nei settori della diagnostica molecolare e della terapia personalizzata, con immediate ricadute nei programmi di screening, nella diagnosi precoce, nel follow up del paziente, nell' impostazione di percorsi terapeutici sempre più mirati alla massima efficacia e tollerabilità dei trattamenti farmacologici.

Nel Laboratorio diffuso si sviluppano sistemi applicativi a elevato contenuto tecnologico per lo studio delle immagini in campo oncologico e neurologico, per rilevare in tempo reale la presenza di situazioni patologiche, con notevole beneficio per l'attività di refertazione clinica basata sulla diagnostica per immagine. Inoltre si definiscono tecniche di realtà virtuale aumentata a beneficio delle performance e prestazioni chirurgiche.

Nel DREAM si elaborano applicazioni informatiche per ridurre i tempi di attesa per gli esiti degli esami clinici, per facilitare gli scambi intra e inter-ospedalieri della documentazione clinica in formato digitale, per implementare la formazione a distanza, la telemedicina e tracciabilità delle filiere trasfusionali. Un settore di estremo interesse e ricadute in campo sanitario è quello dell'ideazione e realizzazione di nuovi materiali biocompatibili per la cura di ferite profonde e superficiali.

Il Laboratorio si occupa anche di sviluppare settori come quelli delle neuroscienze cognitive del linguaggio, del diritto alla salute, dell'ottimizzazione dei processi di gestione del rischio clinico, dell'etica della trasparenza, dell'analisi delle implicazioni bioetico-giuridiche e del miglioramento dei processi di gestione del paziente, in un'ottica di benessere bio-psico-sociale.

Il DREAM rappresenta quindi un nuovo modello organizzativo, all'interno del quale la ricerca e il trasferimento tecnologico permettono di generare innovazioni di processo e di prodotto a beneficio di tutti gli utenti della struttura sanitaria. Il Laboratorio diffuso rappresenta un esempio più unico che raro di integrazione tra i saperi, di spendibilità della ricerca e di virtuosa sinergia tra Università, Azienda Sanitaria Locale e territorio.

 

 

Prof. Michele Maffia

Referente SSN UniSalento e
Coordinatore del DREAM
per Unisalento


Prof. Michele De Benedetto

Coordinatore del DREAM
per ASL-LE